La storia del paese

La storia di Calice

I disegni di "Bazar"

bazar

Il disegnatore "Bazar" ricrea gli scorci di Calice Ligure

La Piaggio a Finale

Piaggio 1 small

La nascita della Piaggio a Finale Ligure

Cerca nel sito
Statistiche
Utenti : 5681
Contenuti : 52
Link web : 7
Tot. visite contenuti : 169944
Chi è online
 31 visitatori online
Dall'archivio immagini
copertina.registro.jpg
Trovaci su Facebook
Login



Storia del paese

Calice e gli artisti

Artisti che giocano alla pista - foto 1

Nel 1960 circa, il nostro paese fu scelto come dimora dall’artista Emilio Scanavino (i suoi genitori erano calicesi), comprò una vecchia casa nel quartiere di Eze,  la ristrutturò, realizzandovi anche uno studio e un laboratorio per la ceramica.

Nel 1964 lo seguì anche Carlo Nangeroni, anche lui acquistò una casa nel nostro paese. Successivamente altri artisti  lo seguirono e, per oltre un ventennio Calice fu una vera colonia di artisti italiani e stranieri, galleristi, critici d’arte e giornalisti del settore. La maggior parte vi soggiornava nei mesi estivi, altri vi rimanevano per tutto l’anno.

Leggi tutto...

 

Strada carrettiera Calice - Finalborgo (Via Calice)

Il tratto di strada che da Finalborgo giunge a calice è chiamato VIA ROMA perche con un decreto del 31 Luglio 1931 tutti i centri urbani dei Comuni Del Regno debbono avere dall'anno X' (1932) una via non secondaria intitolata con il nome della nostra Capitale.

Via Calice

Si giunge da Finalborgo a Calice percorrendo la strada provinciale che costeggia il torrente Pora sul lato sinistro.

Leggi tutto...

 

Il Palazzo Comunale

PIAZZA DEDICATA AL CAV. GIACOMO MASSA Con delibera Del Cosiglio Comunale N.d 'ordine 55 del 29 Ottobre 1893 Per i meriti di un Sindaco che tanti sacrifici sostenne per il bene morale e civile di questo paese

Il palazzo comunale

L’attuale palazzo comunale fu edificato negli anni 1936/1938.

Leggi tutto...

 

Piazza Cesio

Foto di piazza Cesio e della Cappella dedicata alla Madonna della Speranza che sarà demolità nel 1949

Piazza Cesio

PIAZZA CESIO

È la piazza più grande di Calice Ligure. Vi si giunge da Via Roma dopo aver attraversato il ponte sul torrente Carbuta.

Nell’anno 1882, a seguito della costruzione del tratto di strada carrozzabile Calice-Rialto, fu ampliata notevolmente, forse perché vi si potessero disputare incontri di pallone elastico (in dialetto ballun da pugno).

Attualmente manca sulla piazza il mulino da grano, di proprietà della chiesa parrocchiale, alimentato dalla vicina Bealera, nelle vicinanze del torrente Pora. Il mulino era attivo e funzionante fino a non molto tempo fa.

Leggi tutto...

 
Altri articoli...
Partner

Carlo Croce, che risiede a Montevideo, ma con profonde radici calicesi e un legame indissolubile con il nostro paese ci presenta il suo sito web dedicato al mondo dell'agricoltura

montenativo

(per l'occasione il sig. Croce ha preparato una pagina in italiano per i lettori di Calice Ligure)