La storia del paese

La storia di Calice

I disegni di "Bazar"

bazar

Il disegnatore "Bazar" ricrea gli scorci di Calice Ligure

La Piaggio a Finale

Piaggio 1 small

La nascita della Piaggio a Finale Ligure

Cerca nel sito
Statistiche
Utenti : 5681
Contenuti : 52
Link web : 7
Tot. visite contenuti : 169959
Chi è online
 9 visitatori online
Dall'archivio immagini
albergo e case popolari in costruzione.jpg
Trovaci su Facebook
Login



Il Palazzo Comunale

PIAZZA DEDICATA AL CAV. GIACOMO MASSA Con delibera Del Cosiglio Comunale N.d 'ordine 55 del 29 Ottobre 1893 Per i meriti di un Sindaco che tanti sacrifici sostenne per il bene morale e civile di questo paese

Il palazzo comunale

L’attuale palazzo comunale fu edificato negli anni 1936/1938.

Le locali cooperative (la Società Mutua Assicurazione Bestiame e la Società Cooperativa di Consumo) avevano iniziato la costruzione della loro sede, parte su terreno di loro proprietà e parte su suolo pubblico. L’Amministrazione Comunale concesse a titolo gratuito la porzione di suolo pubblico in cambio del diritto di sopraelevare, sopra lo spazio occupato dalle due società, la propria nuova sede, e sopra della stessa, quella dell’ ex Fascio.

I lavori furono affidati alla ditta Geom. Domenico Accinelli di Finale Ligure e furono ultimati il 9 luglio 1938. L’importo totale dell’opera ammontò a lire 57.639,57.

Gli uffici comunali, situati nella sede provvisoria di Palazzo Buraggi in Piazza Cesio, si trasferirono definitivamente nel settembre dell’anno 1938 nei nuovi locali di Piazza Massa.

Nel 1946 l’Amministrazione Comunale prese in affitto i vani posti al secondo piano, già di proprietà dell’ex Fascio e confiscati dallo Stato. Essi furono utilizzati per le scuole elementari del capoluogo sino alla primavera dell’anno 1962, quando entrò in funzione il nuovo edificio scolastico, eretto su terreno di proprietà Richeri, nelle adiacenze di Piazza Massa.

Anticamente gli uffici comunali erano sistemati in una casa situata nell’attuale via Inomonte, dove si svolgevano anche le lezioni della pubblica scuola voluta da Nicolò Sasso, fabbricato acquistato con il lascito Sasso ed attualmente proprietà del Comune.

La dicitura, Piazza del Municipio, sulla cartolina come anche quella di Eugenio Massa che troviamo su Google maps sono ERRATE. Infatti, la piazza è stata dedicata al Cav. Giacomo MASSA con una delibera del consiglio Comunale N.55 del 29 Ottobre 1893. Nel documento si legge: Concorso del municipio all’erezione nella sala Comunale di un busto al già Sindaco Cav. Giacomo Massa e denominazione della piazza nuova alberata con nome di PIAZZA MASSA.


 
Partner

Carlo Croce, che risiede a Montevideo, ma con profonde radici calicesi e un legame indissolubile con il nostro paese ci presenta il suo sito web dedicato al mondo dell'agricoltura

montenativo

(per l'occasione il sig. Croce ha preparato una pagina in italiano per i lettori di Calice Ligure)